Cos’è il Caffè Verde?

Dalla pianta del caffè, arriva una miscela di chicchi non tostati che, recentemente, ha dato vita ad un integratore diventato molto popolare, grazie alla scoperta delle sue proprietà dimagranti.

ReishiPiù Caffè Verde è un integratore alimentare multifasico, un aiuto nelle diete ipocaloriche controllate, finalizzate alla riduzione del peso corporeo e per la stabilizzazione del peso stesso.

Il caffè verde trova applicazione per limitare l’assorbimento di carboidrati, finalizzato al dimagrimento, in modo da ottenere il massimo del risultato nei regimi dietetici ipocalorici. Inoltre, favorisce il trofismo del micro-circolo.

Caffè verde, estratto naturale in polvere

Il Caffè verde è un estratto naturale che ti aiuta a limitare l’assorbimento dei carboidrati. Questo integratore naturale ha inoltre numerose proprietà antiossidanti.

È consigliato, inoltre, come bevanda tonificante dopo interventi di liposcultura, rimodellamento corporeo e trapianto dei capelli: tutto ciò grazie alle proprietà anti-ossidanti, lipolitiche e di inibizione della 5-Alfa-Reduttasi.

Secondo uno studio pubblicato sull’American Society for Clinical Nutrition, bere solo caffè verde permetterebbe la riduzione del peso, anche senza praticare diete, a partire dal primo mese dall’assunzione.

I risultati sono stati ottenuti attraverso dei testi secondo i quali chi beveva caffè verde perdeva peso, mentre chi beveva caffè normale rimaneva praticamente stabile nel suo peso.

Il potere dimagrante del Caffè Verde, da cosa deriva?

L’alta presenza di Acido Clorogenico (circa il 10%), è un componente essenziale per il caffè verde che lo rende in grado di ridurre l’assorbimento degli zuccheri da parte dell’intestino, velocizzando il metabolismo lipidico e accelerando il processo che brucia i grassi.

Uno dei composti polifenolici più importanti, l’Acido Clorogenico possiede una farmacocinetica che lo fa assorbire a livello intestinale.

La sua capacità è quella di intervenire nella regolazione dei livelli di glucosio nel sangue, con azioni che intervengono nella reazione di gluconogenesi e glicogenesi epatica.

Per dimagrire e bruciare il grasso in eccesso, l’acido clorogenico contenuto nell’estratto di caffè verde impedisce al fegato di rilasciare il glucosio nel sangue. Nel momento in cui non c’è più glucosio nel sangue, il corpo brucia le cellule di grasso, per riversare le sue scorte di glucosio nel flusso sanguigno!

Sempre sull’American Society for Clinical Nutrition nel 2003, è stato pubblicato uno studio che ha dimostrato come l’acido clorogenico sia un inibitore della Glucosio-6-Fosfatasi – enzima che svolge un ruolo di primaria importanza nell’omeostasi glicemica.

I risultati della ricerca sono stati confermati da altri studi in vivo, che hanno evidenziato il meccanismo d’azione dell’acido clorogenico, per ridurre la trasformazione del glicogeno a glucosio nel fegato (glicogenesi epatica). Di, conseguenza, con la riduzione del glucosio circolante nel sangue.

Questa azione viene amplificata anche dal meccanismo seguente, di inibizione a livello di assorbimento degli zuccheri.

Attraverso un intervento specifico sulle cellule della mucosa intestinale, l’acido clorogenico determina una riduzione del passaggio degli zuccheri, che si introducono tramite il cibo.

Le proprietà del caffè verde

Per sfruttare al meglio queste proprietà dimagranti del caffè verde, in ReishiPiù Caffè Verde è stato messo a punto uno speciale estratto di caffè verde titolato in Acido Clorogenico al 45%, con proprietà importanti per:

  • accelerare il metabolismo degli zuccheri – dimagrante
  • abbassare il picco glicemico – ipoglicemizzante
  • intervenire sull’assorbimento di glucidi introdotto con la dieta
  • controllare la sintesi di lipidi insulino-dipendente.

Le proprietà dell’acido clorogenico sono anche ulteriori, dato che rappresenta un potente antiossidante (4 volte superiore al tè verde), che consente all’organismo di neutralizzare i radicali liberi presenti nel corpo, per:

  • contrastare la degenerazione cellulare che avviene con l’invecchiamento – antiossidante
  • contrastare il naturale processo che porta ad ingrassare con l’avanzare dell’età.

Molti derivati dell’Acido Clorogenico e caffeico hanno mostrato spiccate proprietà di inibizione della 5-Alfa-Reduttasi: verbascoside, isoverbascoside, CAPE, ovvia Caffeic Acid Phenethyl Ester.

Proprio gli estratti di caffè verde, quindi, sono alla base di una lozione specifica per l’ispessimento dei capelli, datata nell’autunno 2007 mirata soprattutto ai problemi di assottigliamento dei capelli delle donne – che sembra aver prodotto alcuni risultati anche in soggetti di sesso maschile.

Il Caffè Verde contiene Caffeina?

No. Anzi, il caffè verde crudo contiene circa meno del 3% di  caffeina rispetto ad una tazzina di caffè tostato. La forma chimica complessa della caffeina, che è contenuta nel caffè verde crudo, ne riduce i tempi di assorbimento da parte dell’organismo. In tal modo, si dilaziona la concentrazione ematica in maniera progressiva: mentre nel caffè torrefatto la caffeina dopo l’ingestione viene assorbita entro 30-40 minuti (a cui segue la metabolizzazione epatica e lo smaltimento renale) nel caffè verde crudo è presente un ingresso in circolo più moderato della caffeina MA una maggior emivita della stessa. Dura più a lungo l’effetto.

Quest’ultima caratteristica, rende il caffè verde crudo più indicato nella dieta dei soggetti iper-sensibili alla caffeina. Non si presenteranno i problemi che insorgono con il caffè tradizionale, effetti collaterali tipo: iper-attivazione nervosa, tachicardia, diarrea, diuresi, insonnia etc.

In sintesi, il caffè verde crudo presenta:

  • assorbimento più lento
  • metabolizzazione e smaltimento meno efficaci, con maggior emivita della molecola
  • minori effetti collaterali.

I componenti del Caffè Verde e i loro benefici

Il caffè verde crudo rispetto a quello torrefatto presenta un pH meno acido e vanta un impatto differente, molto meno lesivo, sulla mucosa gastrica e sul PRAL.

Come fonte di caffeina a lento assorbimento, il caffè verde crudo possiede numerose proprietà degne di nota- è considerato un fitocomplesso, poiché la composizione e l’associazione dei suoi vari elementi risulta metabolicamente, più efficace rispetto all’assunzione delle singole molecole di caffeina.

Tra le molecole presenti queste ricordiamo:

  • Polifenoli: antiossidanti con prevalenza di acido tannico.
  • Acido ferulico: antiossidante, molecola anti-gotta che interferisce con la sintesi dei leucotrieni (pro-infiammatori)
  • Acido clorogenico, estere (composto) dell’acido caffeico con l’acido quinico: antiossidante e anticancro
  • Alcuni minerali e vitamine idrosolubili del gruppo B.

Benefici del caffè verde sul sistema cardiovascolare

Il cuore e il Caffè Verde: un connubio ottimale dato che il caffè non tostato può aiutare il sistema cardiovascolare grazie due importanti proprietà: riduce l’ipertensione e il colesterolo “cattivo”.

Il caffè verde riduce la pressione sanguigna?

L’ipertensione o pressione alta, è un disturbo che affligge oltre 15 milioni di italiani e il 70% delle persone in sovrappeso.

La problematica maggiore è data dal fatto che l’ipertensione aumenta le probabilità di avere un attacco cardiaco ovvero un infarto. E per questo, chi ne è affetto dovrebbe fare tutto il possibile per abbassare la pressione sanguigna e riportarla a livelli normali.

In modo naturale, l’estratto di Caffè Verde aiuta a ridurre il peso in eccesso, direttamente correlato alla pressione arteriosa. Diminuendo il peso corporeo, si riduce la pressione naturalmente ed è possibile tornare a livelli normali di pressione, dopo 6-8 settimane di utilizzo del Caffè Verde.

Il caffè verde riduce il colesterolo cattivo?

Il colesterolo possiede un ruolo importante nella protezione del cervello e del sistema nervoso, ma il colesterolo in eccesso è anche un male, dato che può causare un’ostruzione delle vene o delle arterie. Sintomo che può preludere ad eventi cardiovascolari negativi, come l’infarto.

Diversi studi hanno dimostrato che l’estratto di Caffè Verde può ridurre naturalmente i livelli di colesterolo LDL, il cosiddetto colesterolo “cattivo” che intasa le arterie.
Contemporaneamente, i livelli di colesterolo HDL, quello “buono”, restano stabili o persino potrebbero aumentare, migliorando la salute del cuore e riducendo il rischio di attacco cardiaco o infarto.

Benefici del caffè verde per il cervello

Aumento la concentrazione

Uno dei principali disturbi lamentati da chi segue una regime alimentare restrittivo, o dieta, è la perdita della concentrazione e la difficoltà di seguire l’attività che si sta svolgendo.
L’estratto di Caffè Verde agevola la concentrazione, mantenendo alti i livelli di energia corporea, assicurando che arrivino al cervello ossigeno e nutrienti a sufficienza, durante tutta la giornata. Un aiuto per restare focalizzati sulle proprie attività, aumentando la concentrazione e la produttività.

Aumento della memoria

L’estratto di Caffè Verde può aiutare a migliorare sia le capacità di memoria a breve termine che quella a lungo termine. Anche dopo l’assunzione regolare dell’integratore, per un breve periodo, la memoria può risultare più efficace. Lo studio condotto in Giappone, su caffè verde e memoria, ha portato il 65% dei partecipanti a dichiarare di effetti positivi, persino dopo 3 mesi dall’interruzione.

Il caffè verde e la dermatologia

Gli antiossidanti del caffè verde aiutano a rimuovere i batteri che rallentano la guarigione di ferite, bruciature e altri problemi relativi alla cute. Grazie al Caffè Verde, la guarigione può essere più rapida.

Caffè verde e le proprietà antiossidanti

I radicali liberi rallentano i processi interni del corpo e danneggiano la pelle. Cosa sono? Molecole dannose che tramite l’assunzione di estratto di Caffè Verde, possono essere contrastate.

Gli antiossidanti contenuti nel caffè verde possono assorbire i radicali liberi ed eliminarli, permettendo alla pelle di avere un aspetto più giovane e più sano.

L’estratto di caffè verde contiene, infatti, alti livelli di antiossidanti, che aiutano a combattere e a prevenire i danni dei radicali liberi. Nella nostra dieta, non è facile trovare dei prodotti che ne contengano in grandi quantità. I chicchi di Caffè Verde, crudi e non tostati, contengono invece alte concentrazioni di acido clorogenico, l’estere dell’acido caffeico che offre numerose proprietà benefiche antiossidanti, oltre all’utilità per chi vuole perdere peso e regolare i livelli di zucchero nel sangue.

L’Acido clorogenico del caffè verde accelera il metabolismo?

Considerato un acceleratore del metabolismo potente ed efficace l’acido clorogenico (GCA), presente negli integratori alimentari al Caffè Verde,aumenta il ritmo metabolico, favorendo la perdita di grasso e diminuendo la probabilità di ingrassare.

Il grasso in eccesso va contrastato: può causare un gran numero di malattie e problemi di salute come diabete, problemi cardiaci, infarto, tumore e altro ancora. L’aumento dell’obesità che si registra ai giorni nostri è allarmante. Fortunatamente la ricerca medica e scientifica ha permesso di creare e mettere in commercio un prodotto rivoluzionario che promette di combattere i chili di troppo, aiutando a dimagrire e a migliorare la propria salute.

Proprietà del Caffè Verde

Riferimenti bibliografici:

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/26837609 :  “Chemical partitioning and antioxidant capacity of green coffee (Coffea arabica and Coffea canephora) of different geographical origin.”

A. Bruni, Farmacognosia generale e applicata, i farmaci naturali, Piccin Editore (1999);

Jean Valnet, Fitoterapia, Cura delle malattie con le piante, Giunti-Martello Editore (1976);

Alberto Fidi, Erbe e piante medicinali, Fratelli Melita Editori (1992);

David Herber, PDR for Herbal Medicines, 4° edizione, Thomson (2007);

Pizzorno JE. Jr., Murray MT., Trattato di Medicina Naturale vol. 1-2, Red Edizioni, Novara 2006